La colorazione a Copic può essere fatta in diversi modi, tutti affascinanti ed artistici grazie alla grande versatilità dei pennarelli Copic. In questo articolo ti darò alcuni suggerimenti su come colorare con i pennarelli Copic, con le tecniche poi da approfondire facendo più esperienza possibili.

La colorazione a Copic

Una risorsa molto esaustiva per imparare la colorazione a Copic è il libro di Koshikawa Sorachi, mangaka giapponese, che è “Colorazione a Copic. Tecniche introduttive.”. Si tratta di un libro illustrato che introduce a tutte le tecniche per colorare con i copi ed è un’ottima base da dove iniziare.

[amazon box=”886505008X”]

Ci sono alcuni passaggi fondamentali per iniziare a colorare con i Copic, tra cui:

  • la scelta dei colori: bisogna pensare ad una palette colori da dove partire per mettere in proatica la propria tecnica di colorazione. Ti può essere di aiuto dare uno sguardo al sistema di classificazione di Colore di Copic e decidere prima di tutto quale tonalità sarà predominante nel tuo disegno.
  • imparare le tecniche di sfumatura. Le sfumature che si possono creare con i pennarelli Copic sono qualcosa di meraviglioso ed è per questo che sono così apprezzati. I colori si fondono tra di loro in modo graduale e naturale e sarai tu a decidere come dovrà apparire la sfumatura attraverso diverse pressioni sulla punta, sovrapponendo i colori in modo più o meno uniforme.
  • imparare ad utilizzare la punta a pennello. La punta a pennello è una caratteristica meravigliosa dei pennarelli Copic. Consente di creare tratti più spessi o più sottili, in base all’inclinazione e alla pressione che eserciti. Imparando a padroneggiare questo tipo di punta potrai creare effetti dal sottile capello luminoso alla zona di luce ed ombra sfumata come vorrai.
  • imparare ad usare la punta a scalpello. Con la punta piatta del Copic puoi coprire zone ampie e più piccole con diversi effetti di passaggi cromatici.
  • Sperimenta la miscelazione dei colori: la cosa fondamentale con i Copi è provare e provare e divertirsi a mescolare i vari colori, in modo graduale o deciso, sovrapporli tra loro per vedere l’effetto che si può ottenere, accostarli oppure utilizzarli in modo più leggero e deciso. Ogni sovrapposizione di colori crea un colore unico e diverso e sta a te e alla tua fantasia la creazione di effetti davvero unici.

È importante, quando si colora con i pennarelli Copic, mantenere pulite le punte dei pennarelli per evitare che i colori si mescolino tra loro in modo indesiderato. Per pulire la punta dei pennarelli Copic si può utilizzare l’apposita soluzione di pulizia (Copic Cleaner) oppure creare una soluzione fatta in casa con alcool isopropilico e acqua distillata.

Imparare a sfumare con i Copic

Sicuramente è la capacità di ottenere sfumature bellissime che fa dei Copic dei pennarelli eccezionali.

Per creare una bella sfumatura con i pennarelli Copic devi innanzitutto selezionare due colori tra cui creare la sfumatura. Possono essere due tonalità dello stesso colore, una più chiara e una più scura, come ad esempio un rosso scuro e un rosso più tendente al rosa, oppure due colori diversi, come un verde ed un blu.

Puoi iniziare colorando con i colori pieni due zone del fogli abbastanza distanti tra loro, e poi procedere avvicinandoti gradualmente con delle linee leggere verticali.

Attraverso la sovrapposizione graduale dei colori, con linee sovrapposte leggere, puoi mescolare tra loro i colori e veder apparire la tua sfumatura. A poco a poco dovrai sovrapporre il colore più scuro a quello più chiaro, in modo che si compenetrino tra loro in modo graduale.

Puoi utilizzare l’apposito pennarello Blender per creare un passaggio graduale tra i colori. Il Blender è un pennarello senza una tonalità di inchiostro che serve a miscelare i colori già presenti sul foglio.

[amazon box=”B007QYAJF4″]

Procedi gradualmente passando la punta del blender sui colori che hai già applicato, specialmente nella zona dove si incontrano, facendo compenetrare l’uno nell’altro.

Imparare luci ed ombre con i Copic

Un’altra tecnica importante che dovrai imparare per colorare con i Copic in modo sempre più bello, è la capacità di creare effetti di luci ed ombre sui tuoi soggetti.

In generale, le ombre non sono mai composte dal nero o dal grigio, ma da colori sovrapposti al colore del tuo soggetto, che lo staccano dal fondo dando tridimensionalità. Scegli con cura se le tue ombre dovranno essere calde o fredde, utilizzando quindi tonalità sul marrone, rosso o sul verde o blu.

Per creare correttamente le luci ed ombre è importante decidere dove si trova la fonte luminosa, e dalla parte opposta creare l’ombra e il cono d’ombra.

Attenzione a non scurire troppo il disegno perché poi sarà difficile illuminarlo, quindi procedi gradualmente.

Anche in questo caso puoi utilizzare il Copic Blender per creare un passaggio graduale tra il tono medio del tuo disegno e il tono in ombra, senza lasciare stacchi netti ma creando una sfumatura più naturale ed effetto morbido.

Per dare dei colpi di luce più ad effetto nelle parti luminose puoi utilizzare anche il Bianco opaco, che si sovrappone ai colori più chiari dando corpo alle luci e facendole spiccare:

[amazon box=”B07KXGF6CT”]

La cosa importante è provare le varie tecniche di colorazione a Copic tante volte, su soggetti ed atmosfere diverse, e non stancarsi mai di applicare fantasia e creatività.

Fammi sapere nei commenti a che punto sei con la tua colorazione a Copic e i tuoi progressi!